Company Logo
AF Firenze Calcio a 5 2:5 Agla Prato San Giusto C5
Match
18a giornata
AF Firenze Calcio a 5 2 : 5
Agla Prato San Giusto C5
06-03-2016 11:00

Firenze Calcio a 5 1.Cambini (C) 2.Comparini 5.Ricciardelli 6.Primigalli 7.Grifagni 8.Scidurlo 10.Lucchi 11.Marchese All.Corsi
Agla Prato San Giusto C5 15.Piscitelli 2.Cretella Erik 3.Cretella Jhonny 4.Sahil (C) 5.Galgano 6.Pascarella 7.Lo Presti 8.Allevato 9.Haddioul 10.Orefice 11.Simeone 12.Brunelli All.Zagabria
Arbitro Zingariello (Prato)
Recupero p.t. 3' - s.t. 3'
Falli p.t. 3-0 - s.t 2-5

Ammoniti 33° Ricciardelli (F)
Espulsi 53° Lucchi e Corsi (F); 56° Grifagni (F)
Marcatori 3°,38° Sahil (A); 18° Haddouil (A); 19°Lucchi (F); 40° Marchese (F); 46° Cretella Jhonny (A); 57° Simeone (A)

FIRENZE - Difficile commentare una partita come quella vista al Palacoverciano tra Firenze C5 e Agla San Giusto; partita nata male per i biancorossi ancor prima del fischio d'inizio con l'impossibilità di schierare Ferrini tra i pali e la necessità di mandare in porta Cambini, sviluppatasi peggio con i gigliati mai lucidi, nervosissimi e quasi sempre incapaci di giocare a calcio a 5, terminata nel peggiore dei modi con ben tre espulsi contando anche l'allenatore Corsi.
L'Agla passa in vantaggio dopo pochi minuti con Sahil dalla distanza e per il Firenze il timore che la giornata non sia di quelle buone diventa immediatamente realtà. I pratesi, accortisi dell'assenza di un portiere di ruolo tra i pali provano a calciare a rete quanto più spesso possibile; il Firenze si impaurisce e non compiccia niente di buono per metà del primo tempo. Al 13°, infatti, il secondo episodio da raccontare avviene ancora una volta dalle parti di Cambini che, bravo, si salva su Simeone deviando poi in corner. Due minuti dopo il Firenze si fa finalmente vedere ed il diagonale di Lucchi da sinistra termina appena fuori, ma non è finita perchè una manciata di secondi più tardi ancora Lucchi a sfiorare la rete, stavolta dalla breve distanza. Chi non sfiora e basta i gol, ma li segna è l'Agla che al 18° passa nuovamente con Haddouil da dentro l'area. Nell'occasione però la carica sul portiere è evidente ed il fatto che il direttore di gara non se ne accorga, o non la giudichi tale, è solo l'antipasto di quanto si vedrà successivamente. I ragazzi di Corsi, però, ora stanno giocando meglio andando a pressare gli avversari. Al 19° hanno due occasioni da rete: la prima Ricciardelli la spreca clamorosamente da solo, la seconda Lucchi la sfrutta dopo aver rubato palla ed essersi involato verso la porta di Piscitelli trafitto con un tiro potente. Piscitelli, però, si rifarà al 21° quando salva in angolo sul bomber gigliato e poi al 29° di piede su Marchese. Lucchi e Marchese fraseggiano quindi al 30°, ma il numero undici liscia clamorosamente sul passaggio di ritorno. Il 2-2 sembra però davvero nell'aria perchè nel recupero si registra il palo di Lucchi dopo la mischia in area innescata da Comparini e Marchese nonchè il tiro fuori di Comparini e la palla calciata alle stelle da Lucchi, solissimo poco prima del duplice fischio che salva l'Agla.
Nella ripresa, però, il sospirato pareggio del Firenze non arriva ma, al contrario, tutto quello che può andar male comincia ad andare male. Subito, al 1°, l'arbitro non vede un entrata a piedi uniti di Brunelli, subentrato nell'intervallo a Piscitelli, su Ricciardelli non concedendo il rigore nè sanzionando col rosso l'estremo difensore ospite. Un cartellino, giallo, arriva invece per Ricciardelli al 3°, mentre all'8° un tiro da lontano di Sahil beffa Cambini, tradito da una deviazione, per il momentaneo 1-3. Cambini si salva poi di piede su Lo Presti al 9° qualche attimo prima dell'azione che termina con il tiro fuori di Marchese, ma viziata da un fallo di mano in area di un difensore dell'Agla. Appena più tardi, però, Marchese riaccorcia le distanze sull'assist da sinistra al centro di Lucchi. Tutto ancora in bilico, quindi, e tutto rimane in bilico anche dopo il palo di Simeone dalla sinistra con leggera ma decisiva deviazione di Cambini al 12°. Al 13°, invece, incredibile errore dello stesso Simeone su assist di Haddioul, ma i rischi corsi non svegliano definitivamente il Firenze che al 16° capitola per la quarta volta sul tiro dal limite sinistro di Johnny Cretella. Per i biancorossi, in confusione totale, è notte fonda, il nervosismo monta e le discutibili decisioni arbitrali passate, presenti e future non aiutano a ritrovare la serenità necessaria per imbastire una rimonta ancora possibile. L'esempio più nitido è quello del 23° minuto quando Lucchi viene travolto da Brunelli in area. Per l'arbitro non è rigore ma angolo andando a battere il quale lo stesso Lucchi spintona l'estremo difensore avversario. Normalmente un gesto del genere viene sanzionato col giallo, ma il signor Zingariello ravvisa la necessità di espellere Lucchi nonchè di allontanare Corsi giunto a sua volta a protestare. La partita finisce qui, anche se non nel punteggio che rischia di cambiare al 25° con Sahil che prima calcia a lato e poi si fa respingere un tiro da vicino da un soprendente Cambini. Un minuto più tardi stupidaggine di Grifagni che lancia il pallone addosso ad un avversario rimediando il secondo rosso su due partite con l'Agla. In superiorità numerica stavolta gli ospiti segnano: realizza Simeone al 27° su assist di Sahil, mentre nel recupero lo stesso Sahil, su passaggio di Haddioul, viene fermato in uscita da Cambini, l'unico da salvare in questa triste mattinata per i biancorossi del Firenze. [MG]

[Back]

SPONSOR

BBC Banca
systus

Eventi Firenze c5

GLI IMPEGNI DI TUTTE LE SQUADRE DEL FIRENZE C5

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
15
16
17
23
24
25
29
30

Statistiche Accessi

750999
OggiOggi633
IeriIeri1767
Questa settimanaQuesta settimana3697
Questo meseQuesto mese26274
TotaliTotali750999

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.




Powered by Joomla!®. Designed by: hosting company dot-MX domains Valid XHTML and CSS.