Company Logo
IGP Calcetto Club Pisa 5:6 AF Firenze Calcio a 5
Match
28a giornata
IGP Calcetto Club Pisa 5 : 6
AF Firenze Calcio a 5
12-04-2013 22:00
 Riccardo Berti Lorenzi   7'   22'    Luigi Celli
 Riccardo Berti Lorenzi   13'   24'    Luigi Celli
 Alessandro Birindelli   25'   27'    Filippo Biagiotti
 Andrea Giacomelli   31'   42'    Andrea Ubaldini
 Riccardo Berti Lorenzi   35'   46'    Cristiano Boddi
  47'    Fabio Iocco
  61'    Cristiano Boddi

IGP Calcetto Club Pisa 1.Amabile 2.Burchielli 3.Birindelli Alessandro (C) 5.La Rocca 7.Florjon 9.Giacomelli 11.Berti Lorenzi 13.Baroni All.Pannocchia
Firenze Calcio a 5 12.Giorgi Lorenzo 2.Pinzauti 3.Celli 4.Coviello 5.Iocco Fabio 6.Ubaldini (C) 8.Boddi 9.Giorgi Leonardo 10.Biagiotti 11.Puzio
Recupero p.t. 1' - s.t.  2'
Falli p.t. 3-5 - s.t.  1-3
I filmati dei gol: , 13°, 35° Berti Lorenzi (P); 22°,24° Celli (F); 25° Birindelli (P); 27° Biagiotti (F); 31° p.t. Giacomelli (P); 45°,61° Boddi (F); 47° Fabio Iocco (F)

CASCINA - Il Firenze C5 esce vincitore dal match giocato in casa dell'IGP Pisa e, raccogliendo sei punti su sei nello scontro diretto con i ragazzi di Pannocchia, non solo si rifanno con gli interessi del ko dei playoff 2011-2012, ma si avvicinano alla certezza aritmetica del settimo posto che, a regolamento invariato, varrebbe l'accesso come testa di serie alla prossima Coppa Toscana.
Tanti gol, tante occasioni da rete, ma soprattutto tanto caos sia nel primo che nel secondo tempo. La partita non è granchè bella ma la cronaca parte subito, al 1°, con l'imbucata di Biagiotti per Iocco lunga di pochissimo. La replica dei padroni di casa è già il gol del vantaggio che nasce da palla inattiva, per la precisione dalla punizione calciata da Giacomelli e che, nonostante il doppio intervento di Giorgi, Berti Lorenzi riesce a trasformare in rete. Non altrettanto riesce a fare Celli nel successivo 8° minuto quando va vicinissimo all'1-1 colpendo il palo con un tiro dalla destra. Berti Lorenzi si dimostra ancora spina nel fianco del Firenze al 9° calciando alto di poco su assist dalle retrovie di Giacomelli. Biagiotti all'11°, invece, imbuca Iocco con un tiro al volo che, sempre al volo, è deviato fuori dal numero cinque biancorosso, appostato sul secondo palo. Si arriva dunque al 12° ed alla punizione calciata sulla traversa da Giacomelli, ma soprattutto al gol del raddoppio che Berti Lorenzi segna al 13° sfruttando un controllo errato di Pinzauti ed involandosi verso la porta di Giorgi, superato con un rasoterra.  Al 16° potrebbe arrivare anche il 3-0 su un'indecisione al limite dell'area tra i fratelli Giorgi ma Berti Lorenzi calcia piano e, per fortuna del Firenze, largo. Il triplo svantaggio avrebbe penalizzato troppo gli ospiti, per la verità più propositivi, specialmente nei primi minuti, dei propri avversari, ma poi in difficoltà sul pressing portato dai ragazzi di Pannocchia. La partita comunque è ancora lunga e, di fatto, gira negli ultimi dieci minuti del primo tempo: al 22° Firenze pericoloso già con Leonardo Giorgi che si invola sulla sinistra trovando però sulla propria strada Amabile che, un attimo dopo, ferma anche Celli. Sugli sviluppi l'estremo difensore pisano è comunque superato dal tiro da lontano proprio di Celli, complice la decisiva deviazione di Florjon. Più nitida e bella, invece, l'azione che due minuti più tardi porta al primo pareggio biancorosso e che parte dai piedi di Biagiotti transitando poi da Iocco sulla sinistra ed infine da Celli sul secondo palo. La gioia per il 2-2 viene comunque immediatamente strozzata dal tocco sul palo lontano di Birindelli sulla conclusione da fuori di Berti Lorenzi. Lo spettacolo è, in questa fase, intenso: al 26° cross dal fondo di Biagiotti per la testa di Pinzauti che mette a lato, ma al 3-3 manca solo un giro di lancetta piccola visto che è al 27° che Puzio calcia una punizione da sinistra sulla cui traiettoria finiscono i piedi sia di Biagiotti che dello sfortunato Florjon ancora una volta al posto sbagliato nel momento sbagliato. Meglio per il Firenze che va comunque al riposto sotto di un gol quello che Giacomelli segna direttamente su calcio di punizione al 31°, un paio di minuti dopo aver scheggiato la traversa dalla media distanza.
Ad inizio secondo tempo il Firenze appare meno brillante e costruisce di meno rispetto al primo. Le occasioni, fatta eccezione per quella che Leonardo Giorgi si costruisce al 3° con un numero sulla sinistra ed il tiro deviato d'istinto da Amabile, sono in questa fase per i locali che, al 5°, chiudono una lunghissima manovra d'attacco con Berti Lorenzi che la mette dentro su assist di Giacomelli dopo che la difesa biancorossa non era riuscita ad allontanare la sfera. All'8° palo di Berti Lorenzi sugli sviluppi di un corner calciato da Giacomelli dalla sinistra. Il Firenze cresce alla distanza, complice il calo fisico dei pisani dovuto anche alla panchina più corta. Si registra, al 13°, un'imbucata di Iocco per Boddi che manca l'appuntamento con il 5-4 per un soffio. I fiorentini sono anche fortunati quando Berti Lorenzi colpisce il palo dalla distanza al 15°, mentre è bravura quella che permette ad Amabile di deviare in volo plastico la conclusione di Celli da una decina circa di metri. Il 5-4 è comunque questione di minuti e Boddi, finalmente, lo segna al 16° con un tiro da lontano sulla cui traiettoria è pressochè decisiva, e questo è sicuramente un record, la deviazione, ancora una volta, di Florjon. Ma non basta perchè già nel successivo 17° minuto la scucchiaiata di Celli da sinistra verso il centro trova pronto alla deviazione, di testa, Fabio Iocco che sigla così il punto del pareggio, ennesimo gol di testa in questa particolare stagione del Firenze C5. Gli ospiti ora credono, in un match che però può ancora riservare sorprese e concludersi in tutti i modi possibili, alla vittoria e premono. Fa la sua parte anche Lorenzo Giorgi che al 24° è miracoloso sull'imbucata in contropiede di Berti Lorenzi per Florjon, ma non è da meno al 28° quando toglie dalla linea di porta un tiro da fuori area dell'ormai solito Berti Lorenzi. Nel successivo 29° minuto accade di tutto: prima l'eterna battaglia tra il portiere del Firenze ed il numero undici dell'IGP prosegue con l'uscita vincente dll'estremo difensore gigliato; quindi Celli serve Boddi sulla destra con il numero otto biancorosso ancora una volta in ritardo di un soffio. L'azione in ripartenza è gestita ancora una volta da Berti Lorenzi che manda fuori da posizione favorevole appena prima che, sul contro-contropiede, Boddi si faccia respingere un tiro a botta sicura che mette ko il portiere pisano centrato al volto dal pallone. Prestato soccorso ad Amabile l'incontro può riprendere e, nel recupero, è decisiva la finta sulla sinistra di Celli che smarca cos' Boddi il cui rasoterra dal limite centrale dell'area porta per la prima volta in vantaggio il Firenze. L'impresa è quasi compiuta. Manca solo un minuto e poco più del recupero e da gestire la presumibile reazione dell'IGP. Il Firenze rischia però praticamente solo alla ripresa del gioco da centro campo quando Giacomelli calcia direttamente verso la porta con la sfera che esce poco oltre il palo alla destra di Giorgi. Per il resto è ordinaria amministrazione ed i fiorentini escono dall'impianto con tre punti che li avvicinano a posizioni di classifica più gratificanti anche se ormai inutili ai fini playoff. [MG]

[Back]

SPONSOR

BBC Banca
systus

Eventi Firenze c5

GLI IMPEGNI DI TUTTE LE SQUADRE DEL FIRENZE C5

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

Statistiche Accessi

996838
OggiOggi1314
IeriIeri1752
Questa settimanaQuesta settimana11869
Questo meseQuesto mese29724
TotaliTotali996838

You have allowed cookies to be placed on your computer. This decision can be reversed.




Powered by Joomla!®. Designed by: hosting company dot-MX domains Valid XHTML and CSS.