Lastrigiana vs Firenze C5 B M

vs

Risultati

squadra1st Half2nd HalfGoalsEsito
Lastrigiana022Loss
Firenze C5 B M033Win

Riepilogo

A due settimane dalla prestazione peggiore di questo inizio stagione e dal duro 7-2 interno subito per mano della Sangiovannese, il Firenze C5 di mister Grisolini dimostra di esserci ancora, di meritare la serie B e ne sfodera una di tutto rispetto portando a casa addirittura l’intera posta in palio. Se la consegna era quella di difendersi, di resistere all’assedio ed al pressing della squadra di Coccia, i nostri ragazzi ci sono riusciti in pieno, evidenziando un cinismo eccezionale che ha permesso loro di sfruttare ogni minimo errore della compagine locale e di far propria una gara fondamentale a questo punto del campionato. La cronaca del primo tempo ci racconta di una Lastrigiana autrice della gran parte del possesso palla, ma con ritmi di gioco non particolarmente elevati. Le conclusioni a rete sono praticamente tutte per la squadra di casa che colpisce un palo con Rovella e va vicina in alcune altre occasioni alla marcatura senza però, per il momento, dare troppo lavoro a Niccolò Giovannini, comunque attento e preciso quando chiamato in casa. E’ invece nella ripresa che l’estremo difensore del Firenze C5 si erge continuamente come baluardo insuperabile salvando il risultato in diverse occasioni. La Lastrigiana fa gioco, pressa, tira ed assedia il Firenze, ma, non appena commette un errore, al 12°, il contropiede di Mencattini e Falconi è micidiale con la rete del peruviano a porta vuota. Il vantaggio ospite dura poco più di due minuti effettivi. Di Pelagatti da fuori area la rete del pareggio. La Lastrigiana ci crede, non si accontenta della spartizione della posta in palio e prova a vincerla a tutti i costi. Pelagatti, autore della rete dell’1-1, veste così la maglia del portiere di movimento e l’assedio alla porta di Giovannini si fa ancora più pesante. L’arma sfoderata dalla squadra di casa è però, come tutti sanno, un’arma a doppio taglio: se a volte permette rimonte clamorose, a volte invece peggiora le cose. Ed è questo ciò che accade in questa occasione: a poco meno di tre dal termine è ancora Falconi, a porta sguarnita dalla propria metà campo, a riportare avanti il Firenze. Ma non è finita perchè, anche dopo il pareggio di Rovella un minuto dopo in occasione dell’unico errore di Giovannini, i biancorossi di casa insistono con l’attaccante in più e nuovamente pagano dazio quando, a 58 secondi dalla fine Alaia trova la porta dalla distanza e fissa il punteggio sul 3-2 finale. Una vittoria, questa del Firenze, che dimostra quanto questo sport possa essere bellissimo, ma anche crudele. La Lastrigiana può infatti senz’altro recriminare, sia per aver fatto la partita, e senza dubbio aver osato qualcosa di più per vincere, che per i tre legni colpiti nel corso della gara. Grisolini ed i suoi ragazzi devono comunque essere orgogliosi per la loro granitica prova di carattere, tradottasi nella grande prestazione difensiva che sta alla base di questo successo, agevolato sì da un po’ di fortuna, ma sicuramente meritato. Ed ora è il momento di confermarsi sabato prossimo, in casa con il Corinaldo, altro test importantissimo per costruire un altro pezzettino di salvezza…

Rivedi la partita: primo tempo e secondo tempo

Arbitri: Turini (Pontedera) e Landi (Prato) – crono Martini (Empoli)

Falli: p.t. Lastrigiana 2 Firenze 1 s.t. Lastrigiana 1 Firenze 1 – Marcatori: 31’16”,37’9″ Falconi (F) 33’37” Pelagatti (L) 38’19” Rovella (L) 39’2″ Alaia (F) Ammoniti: 15’57” Senesi (F)

Luogo

Palazzetto dello Sport di Lastra a Signa
Viale dello Stadio, Stagno, Ponte a Signa, Lastra a Signa, Città metropolitana di Firenze, Toscana, 50055, Italia