Firenze C5 B M vs Eta Beta Football

vs

Risultati

squadra1st Half2nd HalfGoalsEsito
Firenze C5 B M134Win
Eta Beta Football112Loss

Riepilogo

Un Firenze C5 diverso da quello visto sette giorni prima in quel di Montesicuro, più cosciente dei propri mezzi e del proprio valore ed anche motivato dalla voglia di dedicare un successo ad Alessandro Lerario nuovamente infortunatosi al crociato, fa propri i primi tre punti in campionato sconfiggendo con merito l’Eta Beta al termine di una gara equilibrata e dall’andamento altalenante con rimonta dei marchigiani e controrimonta vincente da parte dei nostri ragazzi. Il Firenze indirizza bene l’incontro andando in vantaggio dopo poco più di due minuti con Cesar Falconi e cercando di sfruttare al massimo le ripartenze ed i tanti palloni intercettati da Bloisi e compagni. Le difese portate da entrambe le squadre sono inizialmente basse, ma, dopo il vantaggio dei gigliati, i marchigiani alzano di molto la propria. Così facendo riescono a mettere un po’ in difficoltà gli uomini di Grisolini, che avanzerà poi a propria volta la linea difensiva, ma, pur andando al tiro più spesso, non creano almeno per il momento particolari pensieri ad un comunque attentissimo Rota. I problemi, di fatto, i biancorossi se li vanno a creare da soli quando, nell’ultima parte della frazione di gioco, commettono diversi errori potenzialmente pericolosissimi nella gestione della palla nella propria tre quarti campo regalando alcune occasioni agli ospiti. L’Eta Beta non riesce, per nostra fortuna, a sfruttarle fino all’ultimissimo, ma proprio ultimissimo, secondo quando, su un tiro respinto da Rota, Copparoni riesce a deviare da pochi centimetri e a pareggiare mandando così le due squadre negli spogliatoi in perfetto equilibrio.

Quello che esce fuori nei secondi venti minuti di gioco è un secondo tempo molto più divertente del primo. L’equilibrio continua a regnare sovrano, la partita scorre via più fluida senza le mille interruzioni della prima frazione ed il Firenze, almeno all’inizio, continua a non essere impeccabile in zona Rota con il conto dei tiri in porta che inizia a salire sia per i marchigiani che anche comunque, per i toscani. A proposito di Rota, va detto che il protagonista del secondo tempo è proprio lui, il portierone sardo del Firenze C5 che viene sì battuto da Giuliani al terzo minuto, ma che poi decide che di palloni in fondo al sacco non ne vuole raccogliere più. Per gli attaccanti marchigiani l’estremo difensore si trasforma in un incubo andando a salvare palloni al limite delle leggi della fisica per tutta la durata della frazione di gioco, sia con il Firenze in avanti a cercare di recuperare il risultato sia sulla parità che con i gigliati avanti. Eh sì, perchè dopo poco meno di quattro minuti dal primo e unico vantaggio ospite, il Firenze riesce con Bloisi a pervenire al pareggio trovando poi, appena passato il giro di boa della metà secondo tempo, anche il vantaggio con Mencattini. E’ quello di questa fase della gara, diventata decisamente dinamica e divertente con tante più conclusioni in porta, il Firenze migliore, soprattutto dal punto di vista del carattere e della tenuta psicologica con i nostri ragazzi bravissimi a non farsi prendere dalla paura di vincere ed attenti nel gestire bene gli attacchi avversari. Ciò avviene anche negli ultimi tre minuti quando questi attacchi arrivano da cinque uomini nella metà campo gigliata con Sabatinelli portiere di movimento. La mossa della panchina dell’Eta Beta viene infatti neutralizzata dal Firenze che riesce anzi a dare il colpo del ko quando, nel penultimo ultimo minuto di gioco, Ettaj salva di braccio sulla linea di porta con conseguenti ed inevitabili espulsione e rigore, poi trasformato da Alaia. Finisce così 4-2 per un successo meritato dal Firenze che è riuscito a vincere la partita essendo stato più cinico sotto porta rispetto ai propri avversari autori di una mole di gioco e di un possesso palla maggiori, ma meno concreti nelle occasioni avute soprattutto a cavallo delle due frazioni di gioco. Testa ora quindi al Damiani e Gatti, altro scoglio che pare difficilissimo da superare, ma con la convinzione di essere squadra degna di questa categoria e, last but not least, con due giocatori imprortanti che rientrano dalle rispettive squalifiche come Dondoli e capitan Leone.  [MG]

Rivedi la diretta del primo e del secondo tempo dal nostro account Facebook con le riprese di Ettore Timi e la voce di Mauro Goretti.

Arbitri: Pavia (Ostia Lido) e Adriani (Viterbo) – crono Giobbi (Pontedera)

Falli: p.t. Firenze 3 Eta Beta 5 s.t. Firenze 2 Eta Beta 2 – Marcatori: 2’12” Falconi (F) 20’00” Copparoni (E) 22’47” Giuliani (E) 26’44” Bloisi (F) 30’12” Mencattini (F) 38’42” Alaia (F) Ammoniti: 8’31” Lourencete (E) 18’57” Alaia (F) 21’32” Bloisi (F) 24’16” Ettaj (E) 36’51” Mencattini (F) Espulso 38’42” Ettaj (E)

Luogo

Palafilarete
Via del Filarete, 5, 50143 Firenze FI, Italia